Il pollo è un volatile da cortile che ha un età di circa 6 mesi e non ha raggiunto ancora la maturità sessuale

Differenza fra pollo, gallina e gallo è una domanda che sentiamo spesso, soprattutto in macelleria, durante il processo di acquisto, si ha difficoltà a comprendere questa sottile ma importantissima differenza.

 

Le fasi del pollo

  1. pulcino
  2. pollastro
  3. pollo
  4. gallo e gallina

Pulcino

Dalla schiusa dell’uovo inizia la vita del pulcino che subisce nel corso del tempo diverse mutazioni, come la crescita corporea, il cambio del piumaggio ed il passaggio dopo circa 20 settimane allo stadio di pollo.

Pollo e pollastra

Dopo circa 6 mesi il pulcino diventa un pollo o pollastra. Lo sviluppo sessuale non è ancora maturo. In questa fase il pollo ha generalmente un utilizzo da carne, mentre la pollastra verrà impiegata per la deposizione delle uova.

Gallo

Il gallo è un pollo che viene impiegato per la riproduzione e si chiama galletto quando è giovane e diventa gallo ruspante in età più adulta.

Gallina

La gallina depone le uova e quando alleva i pulcini viene chiamata chioccia. In cucina la gallina viene utilizzata molto spesso per il brodo. La sua carne tenace ma saporita non la rende ideale per un utilizzo al forno, ma trova la sua vocazione gastronomica in brodi per cappelletti o tortellini.

 

A seconda dell’età e del peso il pollo viene definito anche:

  • pulcino, fino a 3-5 mesi ed un peso di 500 g.
  • pollo di grano, fino ad 1 anno e 1 kg di peso
  • pollo o pollastra, fino a maturità ed un peso di 1,5 kg circa
  • galletto il maschio giovane di circa 6 mesi
  • gallo ruspante quello al massimo di 10 mesi
  • cappone il maschio castrato all’età circa di due mesi che arriva fino a circa 2,5 kg.

Comments

comments